Husqvarna TE250
Preziose le indicazioni dei piloti per le modifiche alla ciclistica

Come sempre lo sviluppo dei nuovi modelli segue le indicazioni dei piloti che in gara testano le migliori soluzioni e le "passano" poi ai progettisti che le riversano sulla produzione in serie. E' quello che hanno fatto Antoine Meo e Matti Seistola nelle prime gare del Mondiale Enduro 2010 in sella alla TE 250 ad iniezione oltre a Massimo Chiesa, protagonista del Tricolore Motorally 2010 con CF Racing: la nuova TE250 vede le modifiche più importanti riguardare la ciclistica dato che il propulsore era già con alimentazione ad iniezione Mikuni.
Il telaio è stato aggiornato e rinforzato proprio sotto specifica richiesta dei piloti ufficiali con una zona snellita nel sotto culla per poter superare in tutta tranquillità gli ostacoli più impervi. Anche la zona adiacente agli attacchi pedane e all'attacco pompa freno posteriore è stata resa più efficace per lo sfregamento della parte interna dello stivale, in modo da agevolare lo spostamento del pilota e l’azione sulle pedane. L'obiettivo è stato raggiunto grazie all’utilizzo di una piastra monolitica posizionata proprio in quell'area del telaio. Il comparto sospensioni è stato ottimizzato con un set-up dedicato all’enduro racing, sia per la forcella Kayaba che per l’ammortizzatore Sachs.
Per poter affrontare le gare di enduro più lunghe ed estreme è stato maggiorato il serbatoio carburante che ora ha una capacità di 8,5 litri e una nuova pompa benzina che permette lo sfruttamento del 100% del carburante disponibile. L'airbox è stato ridisegnato per consentire un miglior alloggiamento dell’elemento filtrante in spugna e una migliore tenuta e resistenza all’acqua. Il paramotore è in un nuovo materiale più resistente agli urti. Ci sono nuovi mozzi in alluminio lucidato, ora con foratura standard.
La veste estetica ha nuove grafiche sui convogliatori del serbatoio con adesivi applicati con sistema "In Mould Plastic Decoration", ovvero con l’adesivo inglobato nel convogliatore. Infine, è nuovo il look e il disegno dei paramani inseriti nel kit di dotazione della moto.
Il propulsore è stato aggiornato migliorando il tiro ai bassi regimi grazie alla possibilità di poter scegliere tra 2 diverse fasature della mappa della centralina, per terreni duri o soffici in base alle esigenze di ciascun pilota e alla tipologia dei percorsi. La mappa si può selezionare tramite apposito switch applicato di serie sul manubrio.
Nuova è la disposizione dei tubi del liquido refrigerante dei radiatori così come il layout del silenziatore di scarico ora munito di una apposita protezione calore in acciaio.



(c) 2020 di CF Racing