Husqvarna TE 499
Nata da una costola della BMW G450X

Nella nuova gamma Husqvarna dotata del motore di derivazione BMW caratterizzato dal pignone in asse con il fulcro del forcellone, c'è anche quella che forse è la più vicina alla G450X da cui i nuovi progetti prendono spunto: è la TE449, di cilindrata identica alla moto bavarese. Una delle differenze più importanti rispetto alla soluzione progettata a suo tempo dalla Casa tedesca è che sulle moto varesine il sistema coassiale prevede due semi perni, anziché uno solo passante per fulcro e pignone in modo da facilitare tutte le operazioni di manutenzione.
Definito CTS - Coaxial Traction System - porta con sé anche numerose novità a livello di ciclistica. Come anche sulla sorella "big bore" TE511 da 480 cc, anche sulla TE449 il telaio è una nuova struttura doppia culla in tubi di acciaio, collegata a una forcella Kayaba da 48 mm e ad un monoammortizzatore con leveraggio invertito, spostato cioè nella parte superiore della zona pivot e quindi in zona più protetta da colpi e sporco.
L'impianto frenante è Brembo con dischi a margherita da 260 e 240 mm e pinze flottanti.
Il motore ha misure di alessaggio e corsa di 98x59,6 mm (101 mm l'alesaggio sulla TE511), alimentazione a iniezione elettronica con corpo farfallato da 46 mm e cambio a 6 rapporti. Tutta la messa a punto è dedicata per i due modelli, sia in termini di fasature che di mappature.
Molto bella e slanciata la linea, con convogliatori e fianchetti integrati, parafanghi ridisegnati e gruppi ottici moderni e dal look molto accattivante. Il serbatoio contiene 8,5 litri e la riserva di 2 litri è visibile perché contenuta in una vaschetta semitrasparente sul fianco sinistro all'interno della quale è presente anche la pompa della benzina.



(c) 2020 di CF Racing